Un successo le serate Verdiane a Molfetta

 

Un successo le serate Verdiane a Molfetta

 

Print

Molfetta, 31/08/2019


La città di Molfetta ama la lirica. Le "Serate Verdiane" sono state la conferma.

Oltre 1500 persone, solo per due serate, in cui le liriche da camera e le aree, i duetti e i cori delle opere di Giuseppe Verdi hanno affascinato e portato i presenti in altri luoghi e in altri tempi.

Entrambi gli eventi si son svolti presso la Chiesa della Madonna della Rosa, a Molfetta, per ospitare le opere più intime, le prime opere del maestro di Busseto, le liriche da Camera come: "Perduta ho la pace" di Gothe traduzione Luigi Balestri, "La zinagara" e "Lo spazzacamino" entrambe di Maggioni, o ancora "Pietà signore" di Arrigo Boito, "Ave Maria" di Dante, giusto per citarne alcune, sono temi patriottici, siamo negli anni che vanno dal 1838 al 1894, d'amore, ma anche popolari, sono i primi aneliti, i primi passi verso le opere più importati di Giuseppe Verdi, come l'Aida, la Traviata, il Trovatore.

La guida all'ascolto è stata curata da Annamaria Bonsante, docente di Storia della musica presso il Conservatorio "N.Piccinni" di Bari. Al pianoforte un magistrale maestro Roberto Corlianò, le incantevoli voci di Anna Ebel (soprano), Daria Chubakova (soprano), Manuela Barabino (mezzosoprano), Carmen Lopez (soprano), Vittoria Di Bisceglie (soprano), Ksenia Krilova (mezzosoprano), Danilo Formaggia (tenore), hanno dipinto un quadro unico, per una serata memorabile.

Virtuosismi vocali e al pianoforte che hanno lasciato il pubblico incantato dalla leggerezza e soavità con cui sono stati interpretati i brani. Gli applausi a fine brano hanno sottolineato il grande amore di Molfetta per il "bel canto".

Per la seconda serata, dedicata al "Gran Galà Verdiano", l' Ipogeo della Parrocchia Madonna della Rosa si è trasformato in un teatro virtuale il posto d'onore l'ha avuto la magnifica orchestra Filarmonica Mediterranea diretta da un eccezionale maestro Paolo Lepore che ha creato un'armonia unica, perfetta fra il Coro del Faro, la Corale "Sergio Binetti", e le voci di Carmen Lopez (soprano), Elisaveta Zapolskikh (soprano), Manuela Barabino (mezzosoprano), Danilo Formaggia (tenore), Daria Chubakova (soprano), Inna Bachevskaia (soprano), Margarita Pisarenko (mezzosoprano) e Ginafranco Zuccarino (baritono). Alcune voci si sono esibite entrambe le serate.

Il maestro Lepore ha creato un'armonia così perfetta da sentirsi tutti partecipi di un grande evento, di essere parte di un "Gran Galà" dove protagonista assoluta, oltre all'orchestra e alle voci strepitose, è stata la musica di Verdi, una musica che travalica i confini del tempo e ci si accorge di quanto ancora oggi sia attuale, come le sonorità uniche siano patrimonio dell'Italia e degli italiani.

Il "Gran Galà Verdiano" è iniziato con l' Inno nazionale, che il maestro Lepore ha coinvolto tutti i presenti facendoli cantare insieme con i cori, così come ha voluto che il pubblico partecipasse al termine del concerto con il "Va' pensiero" tratto dal Nabucco.

Notevoli gli applausi e anche i bis, che il pubblico presente ha richiesto a gran voce.

Due serate uniche, splendide, eleganti. Due serate di grandi emozioni. Due in compagnia di Giuseppe Verdi. Due serate indimenticabili per la nostra città, non solo per la bella musica, sarebbe riduttivo, ma per tutto il contesto, per l'atmosfera che si è creata, per le sensazioni suscitate, per l'aver dimostrato che la nostra città ha voglia di bello.

Attenta, rigorosa, precisa mai in prima linea pur essendo nel suo campo, l'assessore alla cultura, Sara Allegretta, ha seguito quasi "dietro le quinte" le due serate, solo alla fine è apparsa in prima linea, rilassata e soddisfatta dell'ottima riuscita dell'iniziativa, decretata non solo dagli applausi, ma dalle tante facce soddisfatte dei presenti, dai complimenti ricevuti.

E' l'assessore a definire gli artisti in scena «eroici, perchè non era facile cantare con il tasso di umidità presente». E aggiunge: «stiamo creando dei ponti culturali, si sono intersecate tante realtà italiane e straniere, questo è il nostro compito. Sono contenta che tante realtà attraverso la musica possano trovare la loro unità».

#welcometomolfetta #TakeYouToPUGLIA #tiportoinpuglia #ilovemolfetta

 

 

 




18/10/2019

Nel programma radiofonico di: New York New York intervistato Roberto Pansini

Nel programma radiofonico di: New York New York intervistato Roberto Pansini

18/10/2019

A Molfetta la seconda edizione Trofeo del Sole

A Molfetta la seconda edizione Trofeo del Sole

Video

La festa gemella ad Hoboken: la Madonna dei Martiri NJ USA2019

La festa gemella ad Hoboken: la Madonna dei Martiri NJ USA2019

Foto

Festa Regionale dei Pugliesi nel Mondo

Festa Regionale dei Pugliesi nel Mondo