Molfetta: giornata del mare e della cultura marinara

 

Molfetta: giornata del mare e della cultura marinara

 

Print

Molfetta, 10/04/2019


Anche a Molfetta giovedì 11 aprile la "Giornata del mare e della e della cultura marinara", istituita con la legge di riforma del codice della nautica da diporto, allo scopo di sviluppare nei giovani la consapevolezza del mare quale risorsa da tutelare, di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico.

Per l’occasione sarà coinvolta anche la città di Molfetta attraverso due particolari iniziative: la “pulizia” di due tratti del litorale cittadino, presso le località Lungomare Colonna e Prima Cala e la liberazione in mare di alcuni esemplari di tartaruga marina (Caretta caretta), con la partecipazione della Guardia Costiera, dell’Istituto d’Istruzione Superiore Secondaria “A. Vespucci” e del Centro Recupero Tartarughe Marine - WWF di Molfetta, con la collaborazione dell’Azienda dei Servizi Municipalizzati.

Gli studenti dell’Istituto Alberghiero e Nautico, insieme ai loro docenti e al personale della Capitaneria di Porto effettueranno il monitoraggio della costa e l’eventuale raccolta, ove presenti sulla spiaggia, di rifiuti, in particolare di plastica, che costituiscono una seria minaccia per gli organismi marini, oltre a deturpare il paesaggio costiero. L’obiettivo simbolico che ci si pone è quello di contribuire, attraverso un’attività concreta, a far maturare la consapevolezza del problema legato ai rifiuti marini (cosiddetto marine litter), e soprattutto a rendersi conto che anche un piccolo gesto, come quello di raccogliere un pezzo di plastica che le onde hanno abbandonato sulla costa, può fare la differenza, in particolare se messo in pratica da parte di tutti. Il materiale eventualmente raccolto sarà conferito agli operatori dell’Azienda dei Servizi Municipalizzati, che provvederanno anche ad effettuare un’analisi circa la quantità, la tipologia e l’eventuale possibilità di riciclo. Importante è l’attività svolta dagli uomini della Guardia Costiera di Molfetta anche in merito a controlli mirati all’individuazione di eventuali reati legati alla vendita del pescato.

«Nonostante qualcuno affermi che a Molfetta si risciacqui il pesce, destinato alla vendita, con acqua di porto o con acqua di fogna – ha ribadito il Comandate della Capitaneria di Molfetta Michele Burlando – abbiamo con certezza constatato che ciò non corrisponde al vero. La denuncia giunta al nostro numero di emergenza ha fatto scattare, la scorsa settimana, nell’arco di 15 minuti, due verifiche da parte dei nostri uomini nei confronti di un peschereccio ormeggiato su Banchina San Domenico. Controlli effettuati da noi e successivamente dalla Polizia Locale non hanno portato ad individuare nessuna irregolarità. Eccezion fatta per due casi nel 2014 e nel 2015, i pescatori di Molfetta non sono avvezzi a queste pratiche vietate espressamente dalla legge».

fonte La Gazzetta del Mezzogiorno
Ed- Bari scritto da Matteo Diamante

 

 

 




21/04/2019

Auguri di buona Pasqua

Auguri di buona Pasqua

20/04/2019

La scarcella molfettese, il dolce della Pasqua

La scarcella molfettese, il dolce della Pasqua

Video

10th Anniversary #ilovemolfetta

10th Anniversary #ilovemolfetta

Foto

Si promuove la Puglia a New York presso la Scuola d ' Italia G. Marconi

Si promuove la Puglia a New York presso la Scuola d ' Italia G. Marconi