A Molfetta il Festival Viator

 

A Molfetta il Festival Viator

 

Print

Molfetta, 04/09/2022


comunicato stampa

Il Festival Viator trasporta il pubblico nell'affascinante mondo dei cammini lungo le antiche vie medievali, oggi ripopolate da moderni camminatori alla ricerca di una dimensione sempre più autentica del viaggio sia esteriore sia interiore.

L’ottava edizione, in programma dal 23 al 25 settembre a Molfetta, propone concerti, conferenze e itinerari artistico-naturalistici con, tra gli altri, Antonella Ruggiero, Radiodervish, Ensemble Calixtinus, Quintetto d’archi dell’Orchestra Filarmonica Pugliese e Claudia Koll.

Il Festival inizia venerdì 23 settembre alle ore 19.00 al Parco don Tonino Bello con “NIHIL DIFFICILE VOLENTI: Un lungo cammino, non metaforico, per dare una possibilità ad adolescenti vulnerabili”, un dialogo aperto dedicato al tema del cammino educativo con Isabella Zuliani (Presidente dell’Associazione Lunghi Cammini), Francesco Barletta (accompagnatore), Edgardo Bisceglia (Caritas Diocesana), Don Luigi Amendolagine e Paola de Pinto (cammino di don Tonino). A seguire, “PIEDI SPORCHI”, spettacolo su don Tonino Bello di e con Corrado La Grasta (Teatro dei CIPIS). Un racconto autobiografico dell'incontro dell'attore con il vescovo don Tonino, testimone di impegno sociale, giustizia e pace, ulteriore testimonianza della forza che i suoi insegnamenti hanno trasmesso a tutti quelli che lo hanno conosciuto.

Sabato 24 settembre, presso l’Anfiteatro di Ponente alle ore 21.00 (unico appuntamento a pagamento – biglietti acquistabili sul sito https://bit.ly/3PwPjBF o in loco) si continua con “JERUSALEM WAY”, con ANTONELLA RUGGIERO – RADIODERVISH – ENSEMBLE CALIXTINUS e il QUINTETTO D'ARCHI DELLA
FILARMONICA PUGLIESE, un concerto irripetibile per celebrare le vie verso Gerusalemme. Ci sono tragitti che da secoli vengono percorsi da un’umanità in cammino in direzione di centri magnetici. Le strade verso Gerusalemme costituiscono un dialogo spazio-temporale dove l’antico incontra il contemporaneo. Lo spettacolo “Jerusalem Way” è un invito al viaggio. Ci guidano in questo percorso le musiche di Antonella Ruggiero, dei Radiodervish e dell’Ensemble Calixtinus, in una sintesi creata apposta per il Festival Viator, con la collaborazione del Quintetto d’Archi della Filarmonica Pugliese.

Domenica 25 settembre il Festival Viator si mette fisicamente in cammino proponendo un originale itinerario nell'agro molfettese per osservare con un altro sguardo e a un'altra velocità il territorio, lungo le direttrici storiche e naturalistiche custodite tra mare, terra e città. Un percorso “verde e azzurro” che custodisce un inestimabile valore di biodiversità e tracce di antiche civiltà.

La partenza è prevista per le ore 8.30 da Lama Martina con arrivo alle ore 13 circa, un percorso ad anello guidato da Rosanna De Pinto e Nino Giacò, pellegrini e ospitalieri sul Cammino di Santiago. A partire dalle ore 10 e fino al tramonto verrà allestita la tradizionale fiera delle autoproduzioni, dove sarà possibile pranzare e acquistare prodotti provenienti da autoproduzioni pugliesi, lucane e campane. E ancora, alle ore 17.30, l’associazione Bib Ba Folk si occuperà di danze tradizionali in collaborazione con il musicista Alessandro Pipino. Dalle ore 17.00 alle 19.00, l’Associazione NUR intratterrà i più piccoli con le Fiabe nel bosco. Infine, alle ore 20.30 nella Basilica Madonna dei Martiri, in occasione della proclamazione a doctor ecclesiae di HILDEGARD VON BINGEN. la VOX FEMINAE dell’ENSEMBLE CALIXTINUS
presenterà il concerto ”L'ESTASI DEL CANTO” con la partecipazione straordinaria di Claudia Koll, che leggerà passi dalle opere di Hildegard. Per la Santa, ogni essere ha un suono proprio che armonicamente si inserisce nella grande sinfonia della creazione e della salvezza. “Il canto e la musica umana” – afferma Hildergard – “sono una risonanza del paradiso benevolmente concessa da Dio, sono un’eco del suono originario di Dio Uno e Trino”. Un concerto in cui l'esperienza dell'ascolto può essere medicina dell'anima, con le voci di Shannon Anderson, Giovanna Carone, Marialuisa Capurso, Silvana De Palma, Antonella De Fano, Serena Fortebraccio, Giusi Magnisi, accompagnate da Giovannangelo De Gennaro (traverso, viella e direzione), Sergio Lella (traverso, flauti dolci), Nicola Nesta (liuto), Cesare Pastanella (percussioni).

Anche quest’anno obiettivo del Festival è raccontare la sua vocazione attraverso un’offerta culturale dedicata al tema del cammino declinato in varie forme: il cammino e la sua potenzialità pedagogica e rieducativa grazie ad incontri intergenerazionali; il pellegrinaggio spirituale come possibilità di scambio interculturale e creazione artistica; e il camminare nella sua relazione intima con l’ambiente e il territorio.

La città di Molfetta è fulcro e crocevia di questi itinerari. Documenti e siti storici, come L'Ospedaletto dei Crociati e il Santuario Madonna dei Martiri, il Duomo, le Torri di vedetta, gli antichi Casali lungo le vie del centro storico e dell’agro molfettese, testimoniano sin dal medioevo il passaggio di pellegrini, santi e crociati lungo la via di Gerusalemme che per tutto il periodo collegò Roma, punto di arrivo della Via Francigena proveniente da Canterbury, all'Oriente, passando attraverso la Puglia nel tratto da Troia a Brindisi. Il Festival Viator mira a mantenere viva questa vocazione del territorio per il movimento e l’incontro con l’alterità.

La direzione artistica del Festival Viator è di Giovannangelo De Gennaro e Michele Lobaccaro.

 

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link alla news.

 

 

 




01/12/2022

A Molfetta percorsi di conoscenza dal Museo al territorio e viceversa

A Molfetta percorsi di conoscenza dal Museo al territorio e viceversa

01/12/2022

Diocesi di Molfetta: e' deceduto don Franco Sancilio

Diocesi di Molfetta: e' deceduto don Franco Sancilio

Video

Un tesoro di regione: "la Puglia" ad Hoboken New Jersey USA

Un tesoro di regione:

Foto

Excellence Pugliesi 2022 - ROMA

Excellence Pugliesi 2022 - ROMA